La Gravidanza Gemellare

0
94
gemelli

 

La gravidanza gemellare spontanea è un evento piuttosto raro che avviene per ovulazione multipla o per divisione di uno zigote.

I termini utilizzati per definire la gravidanza gemellare si riferiscono al tipo di concepimento (zigosità) ed al tipo di placentazione (corionicità).

Aumenta la probabilità di gravidanza gemellare se insorta con procreazione medicalmente assistita.

Esistono due tipi di gemellarità in base alla zigosità:

gemelli biovulari o bizigotici o fraterni che derivano dalla fecondazione di ovociti diversi da parte di spermatozoi diversi.  Pertanto i gemelli possono essere dello stesso sesso oppure di sesso diverso e il loro corredo genetico differisce come tra fratelli.

gemelli monoovulari o monozigotici o identici che si sviluppano da un singolo zigote e pertanto hanno lo stesso genotipo. Sono ovviamente dello stesso sesso e si assomigliano tanto da non essere riconoscibili. Hanno lo stesso gruppo sanguigno e le loro impronte digitali possono essere identiche oppure enantiomorfiche, ossia speculari.

  • Nella gemellarità mono-ovulare vi sono 3 modalità attraverso le quali da un unico zigote possono derivare due feti. In base al momento in cui avviene la divisione dello zigote avremo:gemelli bicoriali biamniotici, monocoriali biamniotici e  monocoriali monoamniotici (raramente, in questo tipo di gemellarità, si può verificare la presenza di gemelli congiunti).

NEL 70% DELLE GRAVIDANZE GEMELLARI

Due cellule uovo vengono fecondate da due diversi spermatozoi, il risultato sono gemelli dizigoti, cioè geneticamente diversi.

I due zigoti si impiantano nella parete uterina separatamente, e questo determina una gravidanza gemellare bicoriale, cioè con due placente separate.

RISCHI LEGATI ALLA GRAVIDANZA GEMELLARE

Rischi materni:

  • Diabete gestazionale
  • Preclampsia
  • Ipertensione gestazionale
  • Emorragie intrapartum e post partum

Rischi fetali:

  • Aborto spontaneo
  • Sindrome di trasfusione feto-fetale
  • Ritardo di crescita intrauterino
  • Parto prematuro

MODALITA’ DI ESPLETAMENTO DEL PARTO GEMELLARE

  • Il parto gemellare (circa 1 su 80 gravidanze) è a rischio di eventi avversi a carico soprattutto del secondo gemello.
  • I gemelli monocoriali presentano spesso una prognosi peggiore rispetto ai gemelli bicoriali, con una morbilità e mortalità perinatale da 3 a 5 volte più elevata.
  • In genere si può pensare ad un parto vaginale quando entrambi i feti sono in situazione longitudinale, se entrambi sono in presentazione cefalica o, a volte, se il primo feto è in presentazione cefalica e il secondo in presentazione podalica o trasverso.

GRAVIDANZE TRIGEMINE E OLTRE

    • Le gravidanze trigemine e di ordine superiore sono più frequentemente il risultato di tecniche di fecondazione assistita. Infatti, solo il 20% derivano da concepimento spontaneo.
    • I problemi fetali nelle gravidanze trigemine comprendono l’aborto spontaneo, il ritardo di crescita di uno o più feti, la trasfusione feto-fetale (nei casi con coppia di gemelli monocoriali nel contesto in una gravidanza di ordine superiore) ed il parto pretermine.
  • Di queste problematiche, la più importante è sicuramente la prematurità. Infatti l’utero risulta sovradisteso, e questo può scatenare attività contrattile: nelle trigemine l’epoca gestazionale media del parto è di 33 settimane, e nel 13% dei casi il parto avviene prima delle 28 settimane. L’epoca gestazionale media a cui arrivano le gravidanze quadrigemine è di 30 settimane.
  • Il parto in questi casi avviene sempre tramite taglio cesareo.

Vedi anche: ipertensione in gravidanza:come prevenirla

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTACI


Richiedi Supporto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui